Follow by Email

lunedì 30 marzo 2015

Buono anche senza lo zenzero!


La semplicità è una buona abitudine. Ormai sembra che non si possa fare un buon piatto senza ingredienti particolari o senza lo zenzero! Invece secondo me la bravura di  un cuoco sta nel saper accostare i sapori tra loro, nel saper valorizzare sapori magari considerati banali, nel saper utilizzare anche ingredienti poveri e abbinarli ne migliore dei modi.
Anche quando scegliete ingredienti diversi tra loro, state attenti che si amalgamino bene e che ci sia equilibrio tra i sapori. Anche un accostamento azzardato può avere un suo perché ma non deve essere mai casuale, buttato. Ecco le regola da seguire:
1 - cercate di accostare ingredienti che si completino tra di loro, per esempio il dolce con l'aspro, il fresco con il piccante.
2 - Buttate un occhio all'estetica del piatto: dategli una forma, possibilmente una certa eleganza.
3 - Non usate lo zenzero a tutti i costi: è un ingrediente che adoro, ma ormai sembra che non si possa preparare un piatto senza questo ingrediente così caratterizzante.
4 - Ultimo, ma non di secondaria importanza: state attenti agli ingredienti troppo caratterizzanti: ne va di mezzo il giusto equilibrio, che è la regola numero uno.

La ricetta che vi propongo oggi è un piatto di sicuro successo, innovativo ma anche facile da preparare e molto primaverile: spaghetti con pomodorini arrosto, pesto leggero di erbe miste e salmone marinato a secco. Provatelo, segue tutte le regole che vi ho elencato sopra.

Ingredienti per 4 persone
Per il salmone marinato a secco
300 gr di salmone fresco con la pelle, possibilmente della coda
100 gr di sale fino
50 gr di zucchero

Per il pesto leggero di erbe miste
Erbe aromatiche miste (basilico, erba cipollina, finocchietto selvatico, maggiorana, poco peperoncino)
olio evo
sale

Per i pomodorini arrosto
300 gr di pomodorini  cherry
20 gr di zucchero
timo fresco, 1 spicchio di aglio
olio evo
sale

350 gr di spaghetti

Mescolate il sale con lo zucchero, sistemate in una terrina il salmone con la pelle verso il basso e copritelo con la miscela. Sigillate con pellicola e fate marinare in frigo per circa 6-8 ore.
Tagliate a metà i pomodorini, sistemateli in una teglia, conditeli con lo zucchero, il sale e le erbe e l'aglio in camicia. Fate cuocere in forno caldo a 200° per 20 minuti, poi fate raffreddare. Mondate le erbe e frullatele con 5 cucchiai di olio evo e poco sale fino ad ottenere un pesto fluido.
Lavate il salmone sotto l'acqua corrente, asciugatelo bene e tagliatelo a dadini regolari.
Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con i pomodorini, il pesto e i dadini di salmone.
Uno splendido piatto, anche senza lo zenzero!









domenica 15 marzo 2015

Come una tavolozza


Scusatemi, non sono morta. Scusatemi per avervi abbandonato per lungo tempo, ma il susseguirsi di altri avvenimenti quali un premio alla memoria delle sorelle di mio padre, la chiusura e presentazione di un libro con i diari di mia zia Vanina e altre cose piacevoli e molto importanti hanno fatto passare in secondo piano il blog. Se volete saperne di più vi consiglio di leggere questa intervista che mi hanno fatto su La donna sarda Vanina, Bice e Mimì Sechi, le sorelle ritrovate
Ecco, vi chiedo scusa, vi ho trascurato per una buona causa.
Ma il ritorno è con il botto! Perchè vi prometto due ricette strepitose per questa settimana. La prima è questo fantastico carpaccio di tonno fresco con verdure, come la tavolozza di un pittore (o di una pittrice, come mia zia Vanina).

Per realizzarla vi serviranno questi ingredienti:
400 gr di carpaccio di tonno fresco (filetto di tonno tagliato regolare, messo in freezer per 72 ore e tagliato con un coltello affilato mentre è ancora semicongelato)
2 carciofi con il gambo
2 gambi di sedano teneri
100 gr di ceci lessati
5 ravanelli
songino
limone
olioevo
sale, pepe

Sistemate nel piatto singolo o da portata il carpaccio, salate e pepate leggermente. Sistemate ordinatamente le verdure tagliate a fettine sottili, alternando i colori sulla suoperficie del piatto. In una piccola ciotola emulsionate l'olio con sale, pepe e il succo di mezzo limone e versatelo sulle verdure e sul pesce. Il condimento deve essere abbondante e farà la differenza.
Semplice, no? Ma buonissimo e molto raffinato, credetemi.
Provatela subito, in attesa di conoscere la prossima ricetta.....