Follow by Email

domenica 17 marzo 2013

La prova del cuoco (o del fuoco?)


Vi ricordate il film Sabrina con Audrey Hepburn? Sabrina viene mandata a Parigi dopo una delusione d'amore e frequenta la prestigiosa scuola di cucina del Cordon bleu. La scena del soufflé e famosissima: Sabrina presenta allo chef  un sufflé piatto, l'incubo di qualsiasi cuoco.
Perché il soufflé (che niente altro significa che soffiato in italiano) è la prova del fuoco per gli chef. O lo sai fare o non lo sai fare.
Esiste la leggenda del soufflé che non si gonfia, che resta irrimediabilmente piatto e immangiabile, ma credetemi, questa evenienza è rarissima, il soufflé è un piatto semplicissimo da realizzare e se seguirete le mie indicazioni non avrete alcun problema.

Quello che vi propongo oggi è dolce, aromatizzato all'arancia e servito con una macedonia di arance al Rhum e salsa al cioccolato. Lo potrete preparare in anticipo e lasciarlo in frigo fino al momento di cuocerlo e poi infornarlo al momento giusto.
Questi gli ingredienti per 6 persone:
40 gr di burro
40 gr di farina
100 gr di zucchero
200 ml di latte
4 uova (separare i tuorli dalle chiare)
2 arance
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di Rhum
Per la salsa al cioccolato:
100 gr di cioccolato fondente
100 gr di latte

Scaldate il latte con metà dello zucchero fino a farlo sciogliere. Mescolate, senza montare, i tuorli con il restante zucchero e tenete da parte. Preparate un roux (farina e burro in parti uguali, base della besciamella) facendo sciogliere il burro con la farina, aggiungete il latte velocemente mescolando con una frusta poi  aggiungete i tuorli con lo zucchero fuori dal fuoco e la buccia di una'arancia grattugiata. Montate a neve ferma ma non fermissima gli albumi (devono restare cremosi, questo passaggio è fondamentale per la riuscita) e aggiungeteli mescolando dall'alto verso il basso al composto raffreddato.
Imburrate 6 cocottes di creamica e spolverizzatele con zucchero semolato. Versate il composto fino a tre quarti (non eccedete o uscirà fuori tipo blob!) e cuocete a 180° in forno preriscaldato per 15 minuti. Servite subito (il fatto che si abbassi un po' è naturale), accompagnato con la macedonia di arance e il cioccolato sciolto con il latte al micronde alla massima potenza per 30 secondi.
Siete o non siete dei cuochi provetti?



giovedì 7 marzo 2013

Ricetta per un magnifico fine settimana



Pronti per il fine settimana? Oggi è giovedì e domani è venerdì, per me il giorno più bello. Sono molto leopardiana in questo, l'attesa del giorno di festa mi rende felice e mi piace molto pensare al sabato mattina al mercato, al pomeriggio di riposo, magari guardando un bel film o leggendo un libro. Poi, come da copione, la domenica sera arriva un po' di malinconia al pensiero del tanto vituperato lunedì.
Ma oggi, come ho detto prima, è ancora giovedì sera, quindi possiamo pianificare molte cose per il week end, compresa una ricetta assolutamente da provare.

Non avete molta voglia di cucinare ma allo stesso tempo volete provare qualcosa di sfizioso? Non siete un granché in cucina? Allora questa ricetta fa per voi. Si tratta di spaghetti con verdure a forno e gamberi saltati, da preparare anche in anticipo o assaggiare anche a temperatura ambiente (ma non freddi di frigo).
Per quattro persone vi serviranno: 1 finocchio, mezza cipolla, possibilmente rossa, una grossa carota, alcuni broccoli già lessati, mezzo radicchio, 200 gr di zucca, 1 gamberi di media grandezza, uno spicchio dei aglio, olio evo, sale, pepe.
Procedete così: tagliate tutte le verdure a sottili listarelle non troppo grandi e sistematele nella placca del forno foderata con carta forno. Conditele con due cucchiai di olio, sale, pepe e fatele cuocere nel forno caldo a 200° per 25 minuti, girandole ogni tanto. Cinque minuti prima della fine della cottura, aggiungete i broccoli lessati.
Mettete a cuocere gli spaghetti e intanto fate saltare per 1' i gamberi sgusciati in un padellino antiaderente con 1 cucchiaio di olio e 1 spicchio di aglio. Condite gli spaghetti con le verdure, aggiungete i gamberi e servite.
E ora godetevi il fine settimana!