Follow by Email

giovedì 15 dicembre 2011

Buon Natale da Cookinglaura!






Scusate il ritardo...ma sono senza rete da dieci giorni e posso pubblicare il post solo ora per gentile concessione dei miei genitori a Oristano.

Solo poche parole e un bel centrotavola con foglie e frutti del mio giardino per augurare a tutti i miei lettori BUON NATALE!!


Un meraviglioso compleanno


Ma non sono belli? Avete presente Cake boss, quello che prepara le torte spettacolari con la pasta di zucchero? Certo non sono i miei dolci preferiti, ma soprattutto per i bambini la glassa permette di fare delle cose divertenti e insolite.
Così per il sesto compleanno del mio bambino piccolo non volevo portare a scuola la solita torta, per quanto bella e buona potesse essere, ma volevo che i bambini giocassero, si divertissero, oltre a mangiare qualcosa a loro gradito. E allora ho preparato questi muffin allo yogurt decorati con la pasta di zucchero.
Sono molto, molto più semplici di quanto sembrino. Cominciate a preparare le tortine. Non vi servirà pesare gli ingredienti, come misurino userete il vasetto dello yogurt, che deve essere naturale e possibilmente intero.
Per circa 12 tortine: versate il contenuto del vasetto in una ciotola, aggiungete due vasetti di zucchero e mescolate velocemente con una frusta a mano. Aggiungete un vasetto di olio di semi (possibilmente mais o arachide), due uova intere e tre vasetti di farina mescolati con mezza bustina di zucchero. Il segreto per rendere morbide le tortine è non mescolare a lungo ma giusto il tempo per fare amalgamare gli ingredienti. Aggiungete gli aromi che volete, vanillina, arancia, limone, poi riempite per metà (siate parchi!) i pirottini di carta da muffin dopo averli posizionati nella apposita teglia. Questa operazione vi permetterà di avere dei dolcetti perfetti nella forma. Fate cuocere per 15-18 minuti in forno a 175° e fate raffreddare bene.
Intanto lavorate e stendete la pasta di zucchero in una sfoglia sottile. Io preferisco prenderla bianca e poi colorarla con i colori alimentari, ma se preferite potete prendere anche quella già colorata. E poi sbizzarritevi! Su internet troverete tanti spunti e suggerimenti, il resto sta alla vostra fantasia.
E i bambini saranno non felici, felicissimi!!

sabato 3 dicembre 2011

Con un po' di sale nella zucca (e anche di pepe...)




Oggi ricetta della collezione Autunno-Inverno 2011. Cosa ne pensate della zucca? A me piace moltissimo. E' da pochi anni che la utilizzo, ma da quando l'ho scoperta ne faccio largo uso in cucina e come decorazione nei centrotavola. Se vi ricordate, vi ho proposto in un post una zucca ripiena di se stessa e altre verdure, lo scorso novembre.
Ma torniamo a noi. Questa ricetta di pasta con crema di zucca al pepe e pancetta croccante l'ho mangiata diversi anni fa in una trattoria al centro di Mantova. Ricordo che la pasta era fatta in casa, un formato corto che aveva una buona consistenza, ma se non avete tempo (o voglia) di preparare la pasta, potete utilizzare una buona pasta industriale o artigianale, preferibilmente corta.


Cominciate a preparare la zucca per la crema. Avete tre possibilità:
1 . Fast way: sbucciatela, tagliatela a cubetti e fatela cuocere nel microonde per circa 10 minuti, coperta da pellicola. Tutto sommato non è un cattivo metodo, perchè resta abbastanza asciutta. State attenti a non farla seccare in superficie.
2. Halfway: Sbucciate,a, tagliatela a tocchetti e tuffatela in acqua bollente salata per circa 7 minuti. Con questo metodo la zucca assorbirà acqua e la crema rimarrà più liquida.
3: Best way: Ovviamente è la più lunga ma è anche quella che permette di mantenere la zucca maggiormente integra nell'aroma e nella consistenza. Tagliate l'ortaggio a fette grandi e avvolgetele nell'alluminio, poi fatele cuocere per circa 45 minuti in forno già caldo a 180°.


Bene. Dopo aver compiuto questa operazione di base scegliendo il metodo a voi più confacente, prendete la polpa di zucca ancora calda e frullatela aggiungendo poco olio, sale e pepe macinato al momento. Non servirà altro per rendere gustosa questa crema. Non aggiungete parmigiano perchè la renderebbe granulosa. Ricordatevi invece che il pepe è fondamentale per dare carattere a una base che, in caso contrario, rimarrebbe troppo delicata.
Se volete ottimizzare, potete prepararne in quantità e congelarla. Potrà essere la base per moltissimi piatti.
E ora finalmente la pasta. Mentre i vostri fusilli o pennette o mezze maniche cuociono, rendete croccante la pancetta in una padellina antiaderente. Scolate la pasta al dente e fatela mantecare in una larga padella con la meravigliosa crema color arancio poi, all'ultimo momento, versate la pancetta senza mescolare troppo, in maniera da lasciarla croccante. Se volete a questo punto potete aggiungere poco parmigiano.
E ora voglio i vostri commenti! non è speciale?