Follow by Email

martedì 31 agosto 2010

W i vegetariani!




Da non vegetariana vi dico che a volte è la nostra pigrizia che ci porta a cucinare con i prodotti animali, che effettivamente a volte risolvono velocemente la questione del pranzo o della cena.
Oggi però vi voglio proporre una ricetta leggera, ancora spiccatamente estiva, da preparare con largo anticipo e che sarà sicuramente apprezzata da tutti ospiti, vegetariani e no.
Si tratta di crespelle fredde ripiene di melanzane e ricotta.
Preparate prima di tutto il ripieno: fate cuocere le melanzane spaccate in due e incise profondamente con tagli a incrocio e condite con olio e sale nel microonde (si, avete sentito bene, nel microonde!) per 10 minuti alla massima potenza.
Scavatene poi la polpa e mescolatela con ricotta (quella vaccina è più leggera, mentre per un gusto più deciso e una consistenza più cremosa si può usare quella di capra), abbondante trito aromatico, sale e pepe.
Farcite le crespelle e arrotolatele. Fate saltare in una padellina antiaderente una brunoise (dadolata molto fine) di verde di zucchina, salate e pepate.
Servite le crespelle farcite a temperatura ambiente con la dadolata di zucchine e una guarnizione a piacere (nella foto ho messo pomodorini e fiori di basilico).
Chi l'ha detto che il vegetarianesimo è noioso??

lunedì 30 agosto 2010

Strudel a 3000 mt di altitudine!




Guardate questa foto e immaginatevi seduti a un tavolo in un rifugio alpino in Austria a quasi 3000 mt di altitudine...Non c'è cosa più bella dopo una camminata che gustare senza sensi di colpa una fetta di apfelstrudel, lo strudel di mele.
E' un dolce magnifico e versatile, che sa di casa ma può essere anche molto raffinato, soprattutto se accompagnato con una salsa inglese alla vaniglia o con panna montata non zuccherata (e non vegetale, un orribile surrogato!!).
La mia ricetta preferita è quella che preparano nei dintorni di Vipiteno, con una pasta frolla addizionata con una punta di lievito che conferisce al dolce una maggiore morbidezza (ricetta base: 200 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro, 2 tuorli o 1 uovo intero, una puntina di lievito per dolci).
Il ripieno prevede: mele (4-5, comunque in abbondanza) tagliate a fettine sottili, succo e scorza di limone, 100 gr di zucchero, pinoli, uvetta e cannella. A me piace anche un pizzico di noce moscata o di pepe.
Si sistema il ripieno al centro, si sigilla per bene e si fa riposare in frigorifero, poi si cuoce nel forno caldo a 175° per circa 40 minuti.
Che meraviglia la montagna!!!