Follow by Email

domenica 30 novembre 2014

Un filetto trattato bene



A cucinare il filetto siamo bravi tutti, direbbe qualcuno, perchè è una carne talmente buona che l'importante è trattarla bene e lasciarne  le caratteristiche di morbidezza e gusto senza cuocerla troppo. Effettivamente, se volete fare bella figura, cucinate un filetto di manzo e siete a posto!
Io preferisco sempre cucinarlo a pezzo intero perchè rimane succulento e più delicato. non stracuocetelo, abbiate pietà! E' una carne che va trattata bene perchè sia al meglio.
Come quello della foto e della ricetta che vi propongo oggi, un semicarpaccio marinato agli agrumi con chips di patate e carote al forno.Ecco la ricetta:

Ingredienti per 6 persone
1 kg di filetto di manzo in un solo pezzo
1 pompelmo
1 arancia
1 limone verde
1 peperoncino fresco
olio di sesamo
sale

Sigillate a fuoco veloce la carne per pochi minuti nell'olio di sesamo finché non diventa dorata su tutti i lati. Grattugiate tutti gli agrumi, sistemate il filetto in una pirofila e copritelo con le scorze degli agrumi e le fettine del peperoncino, rigirandolo bene. Mettete in frigo e fate marinare almeno 12 ore.
Per la cottura, preriscaldate il forno a 200°, salate bene il filetto, scolatelo dalla marinata, che conserverete, e fatelo cuocere 15 minuti nel forno caldissimo. Spremete il succo di tutti gli agrumi e filtratelo, poi aggiungetelo alla marinata dopo aver eliminato il peperoncino. Servite la carne affettata e con la salsa a parte di cui ciascun commensale si servirà.

venerdì 21 novembre 2014

Quando la gricia incontra la zucca e gli gnocchi...


Tra le preparazioni della cucina romana una delle mie preferite è la gricia. . Nella sua semplicità esprime un incredibile bilanciamento dei sapori, solo tre ingredienti, ma perfetti mescolati tra di loro.
L'altro giorno ho voluto provare un esperimento tra due piatti che adoro, la gricia, appunto, e gli gnocchi di patate. Ne sono venuti fuori questi gnocchi di patate alla gricia con vellutata di zucca che, vi assicuro, erano ottimi! Ecco la ricetta.

Gnocchi di patate alla gricia e vellutata di zucca.
Ingredienti per 4 persone
Per gli gnocchi di patate perfetti, rispolverate il post di cookinglaura http://laurasechi.blogspot.it/2012/02/cookinglaura-ha-fatto-gli-gnocchi.html

Per il condimento:
500 gr di zucca
200 gr di guanciale
100 gr di pecorino semistagionato
olio evo
sale, pepe

Preparate gli gnocchi come indicato nel post e sistemateli in un solo strato sopra un telo infarinato.
Tagliate la zucca in 3 o 4 grossi pezzi e avvolgetela nella carta stagnola, poi cuocetela in forno a 200° per 45 minuti. spolpatela bene e frullatela con 4 cucchiai di olio evo, sale e pepe.
In una larga padella fate dorare bene il guanciale tagliato a listarelle per qualche minuto, fino a renderlo croccante. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli con una schiumarola quando vengono a galla e fateli saltare nel condimento, muovendo la padella, senza usare cucchiaio.
Matecateli con il pecorino, poi serviteli con la salsa di zucca a specchio nel piatto.
E ora, amici miei romani, storcete pure il naso, ma poi assaggiateli e non ditemi che no sono divini!!

sabato 8 novembre 2014

La colazione degli altri (che può diventare la nostra!)


Quando ero bambina mio nonno Bustiano mi diceva sempre: "Fizziché (che a Nuoro, la città natale di mio nonno, significa "figlioletta"), gli Americani mangiano schifezze! Pensa che fanno il pollo con la marmellata!". Abituata com'ero a veder preparare seadas, ravioli, e cose buonissime fin dalla tenera età, mi immaginavo questo connubio culinario come un abbinamento osceno!
Ma devo dire che mi sono ricreduta con l'avanzare dell'età.
Ora penso di aver capito cosa intendeva mio nonno; credo si riferisse all'abitudine di certa cucina anglosassone, e Americana in particolare, a marinare le carni con salse dolci, che però diventano degli abbinamenti fantastici, che alla fine riescono a convertire anche i palati più riluttanti.
Oggi quindi vi propongo una ricetta americana per la colazione, con un abbinamento  che può sembrare strano, ma che è invece delizioso: pancakes con mielee prosciutto crudo croccante. Seguitemi nei passaggi e fidatevi di Cookinglaura.

Ingredienti
125 gr di farina
1 uovo
25 gr di zucchero
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
200 ml di latte
50 gr di burro

per guarnire
miele
2 fette di prosciutto crudo

Per prima cosa preparate i pancakes. mescolate in una ciotola con una frusta a mano l'uovo con tutti gli altri ingrediente ad esclusione del burro. Fate sciogliere una noce di burro in una piccola padellina antiaderente e versateci il composto a cucchiaiate. Fate cuocere per circa 1 minuti, poi girate con l'aiuto di una spatola e terminate la cottura sull'altro lato per circa 30 secondi. Ungete sempre la padella con una noce di burro tra una frittella e l'altra. Mettete da parte i pancakes a mano a mano che li cuocete e teneteli al caldo. Terminata la pastella, nella stessa padella fate cuocere le fette di prosciutto crudo tagliate a pezzi finché non diventano croccanti. Nel piatto alternate pancakes e prosciutto croccante, poi irrorate con abbondante miele e spolverizzate con poco zucchero a velo.
Ben svegliati!