Follow by Email

giovedì 19 luglio 2012

Karma culinario


Eccomi qui dopo una lunga pausa. Mi dovete scusare, ma è stato un periodo piuttosto complesso da gestire e mi è mancato il tempo di aggiornare il blog. Ma sono tornata con una nuova Santa Barbara di ricette e con una sorpresa che vi farò conoscere nei prossimi giorni.... Per ora vi lascio un po' sulle spine.
Ma torniamo a noi. Il caldo di questi giorni, chiamatelo Minosse, Caronte, o basca, come volete (per chi non è sardo, basca significa caldo), mi ha veramente stremato, anche perchè normalmente il mio fisico possiede la caratteristica di avere la pressione arteriosa pari a quella di un bradipo. Tutto questo per dire che ultimamente cucino soprattutto piatti a base di verdure, anche perchè, come sapete, ho la fortuna di averne di bellissime e biologiche grazie a Sardegna Filieracorta.
E allora la ricetta che vi propongo oggi sono queste buonissime polpettine vegetali che vanno benissimo anche per i bambini, in alternativa a crocchette, hamburger e prodotti surgelati.
Prima di tutto dovrete lessare due patate di media grandezza. Per fare più in fretta, pelatele, tagliatele a grossi spicchi e fatele bollire 10 minuti in acqua leggermente salata.
Mentre le patate cuociono, preparate le altre verdure. In una larga padella mettete due cucchiai di olio e fate andare velocemente mezza cipolla piccola tritata non troppo finemente. Aggiungete poi nell'ordine: una carota a fettine sottili che farete stufare per 5 minuti, una zucchina tagliata in quattro per il lungo e poi a fettine, qualche foglia di lattuga (quelle esterne magari un poco rammollite e inutilizzabili per l'insalata). Fate cuocere per circa 10', aggiungendo un mestolino di acqua. Il composto alla fine dovrà essere asciutto e le verdure integre.
In una larga ciotola amalgamate le patate cotte, scolate e schiacciate grossolanamente con una forghetta, le verdure preparate, un uovo intero, due cucchiai di parmigiano grattugiato, sale, pepe e un cucchiaio abbondante di pane grattugiato. Lasciate raffreddare il composto in frigorifero per alcune ore, poi formate delle polpettine schiacciate (ma possono essere anche tonde, o a forma di hamburger, se preferite) che passerete nel pane grattugiato mischiato con semi di sesamo.
E ora la conservazione e la cottura. Vi dò un consiglio: siccome vanno a ruba, fidatevi, preparatene una doppia dose e conservatele a strati in un contenitore nel freezer, pronte da cuocere. La cottura può essere insana o salutare, a seconda di quello che vi suggerisce il vostro karma culinario.... Quella insana ovviamente è la frittura in olio di arachide, quella salutare invece prevede l'utilizzo del forno a 180° per 15-20' (ma poi è davvero così salutare accendere il forno con Minosse e Caronte che incombono?).
Se volete dare a questo piatto un tocco di fresco, servitele con una salsina preparata con un barattolo di yogurt naturale, anche magro, un cucchiaino di senape, sale ed erba cipollina. Poi, naturalmente, fatemi sapere!

Nessun commento:

Posta un commento

cosa ne pensi?