Follow by Email

mercoledì 19 dicembre 2012

Pizza e crostata, la cena perfetta


 
La cena preferita dei miei figli è pizza e crostata. Devo dire che anche io non disdegno, soprattutto la crostata, che secondo me è un dolce fantastico, se fatta bene.
La ricetta della pizza ve la ricordate? ve la ridò: 500 gr di farina manitoba o 00, 2 cucchiai di olio d'oliva, un cucchiaino da tè di sale, mezzo cubetto di lievito di birra e circa 250 ml di acqua tiepida. Impastate tutti gli ingredienti e poi lasciatei lievitare, lievitare, lievitare. Potete anche metterlo in frigo e dimenticarvene per due giorni, sarà ancora più buona. In ogni caso, lasciatela coperta e a temperatura ambiente per almento due-tre ore e poi formate le pizze che farete cuocere nel forno caldissimo e al massimo per circa 15 minuti (mettete il formaggio dopo i primi sette per non bruciarlo).
 
E ora passiamo alla crostata. vi do alcune indicazioni di base: la pasta frolla, impasto base di questo dolce, è un impasto modulare. Avete una dose di zucchero e di burro e due di farina e un uovo intero (o due tuorli se la volete più friabile) per ogni dose di farina. Quindi per 200 gr di farina avrete 100 di zucchero, 100 di burro e 1 uovo o due tuorli. Semplice, no?
Ricordatevi una cosa, contrariamente ad altri impasti, la frolla è meglio se fatta nel mixer o nell'impastatrice perchè il calore delle mani può farla "bruciare" e non riuscirete a stenderla. La cosa migliore per me è mettere tutti gli ingredienti eccetto le uova nel mixer a lame, far girare alcuni secondi fino a ottenere un briciolame, aggiungere le uova e terminare la massa a mano ma senza lavorarla troppo. Meno la lavorate, meglio è.
Un'altra cosa sulla quale non transigo è la stesura della pasta: dovete armarvi di mattarello. Non fatelo assolutamente a mano perchè avrete un risultato non omogeneo ed esteticamente peggiore.
Per il resto, c'è poco altro da aggiungere. Fatela riposare per un'ora circa in frigo e poi stendetela sulla teglia dopo aver preso la misura, versate la marmellata, formate la griglietta tagliandola da un'altra sfoglia di pasta avanzata e sistematela ordinatamente sulla marmellata. Se volete, decorate con mandorle a filetti o a lamelle o pinoli. Cuocere a 170° per 30 minuti.
Sono sicura che questa cena non piace solo ai bambini. O mi sbaglio?

Nessun commento:

Posta un commento

cosa ne pensi?