Follow by Email

venerdì 9 luglio 2010

La sottile arte del riciclo




Confessatelo, aprire il frigorifero e vedere quegli avanzi di pasta, carne o pesce è una cosa che fa tristezza! Voirreste che si smaterializzassero o che vostro figlio adolescente, preso da un attacco di fame improvviso, li facesse fuori. Allo stesso tempo non li volete buttare, perchè è sempre una cosa fastidiosa sprecare il cibo.
Ma a volte le situazioni di svantaggio si possono trasformare in opportunità, anche in cucina!
Prendete la pasta avanzata: aggiungete le uova sbattute, sale, pepe e poco parmigiano (semepre che no si tratti di una pasta di pesce), poi fate una frittatina (friggetela, per una volta non vi sccederà niente!)e guarnitela come volete. Nella foto ho messo mozzarella, pomodorini, acciughe e basilico fresco. Non mettetela in frigo, gustatela a temperatura ambiente. E' squisita!

La seconda proposta invece riguarda il pesce, nel mio caso del salmone (crudo) e del pesce lesso. Mettetelo nel mixer con una piccola patata lessata, un cucchiaino di senape (di quella buona, non lesinate!!), un trito aromatico, sale e pepe. Formate delle palline, infarinatele e friggetele. Sono ottime calde o a temperatura ambiente. Nella foto sono servite con una insalatina di rucola e una salsa di peperone grigliato, olio e peperoncino.

Vi fanno ancora schifo gli avanzi?