Follow by Email

sabato 15 ottobre 2011

Raviolo a sorpresa

E' sabato, finalmente! Avete tutto un fine settimana per rilassarvi e stare con la vostra famiglia o con i vostri amici. Cosa dovete fare oggi? Avete invitato i vostri amici a cena ma non sapete cosa fare per stupirli? Avete un'oretta di tempo? Ve lo dico io cosa potete preparare. Con grande soddisfazione di tutti.
La ricetta di oggi richiede un poco di attenzione ma è veramente squisita, anzi, squisitissima, come direbbe mio figlio di 5 anni. Si tratta di un raviolone di ricotta e carciofi (evviva, sono tornati!) con un tuorlo di uovo morbido. La cosa migliore di questa pasta ripiena è quando affonderete la forchetta nel centro del raviolo e uscirà il tuorlo cremoso , come in un uovo alla coque. Siete pronti? La ricetta è calcolata per 6 persone.

Prima di tutto preparate la pasta con 300 gr di farina 00 e 3 uova intere. Fate le sfogline per circa 10 minuti e fate riposare la pasta per mezz'ora avvolta nella pellicola, fuori dal frigo.
Preparate il ripieno mescolando 300 gr di ricotta (in questo periodo non troverete quella di pecora sul mercato, ma andrà bene anche quella vaccina, che conferisce maggiore delicatezza al piatto) con quattro carciofi tritati a mano, che avrete fatto stufare precedentemente con aglio in camicia, olio e poca acqua, finché non diventeranno morbidi. Al ripieno aggiungete anche sale, pepe e due cucchiai di parmigiano grattugiato, poi mettetelo in frigo.
E ora l'operazione più delicata: il congelamento dei tuorli. Munitevi di vaschetta per ghiaccio e sistemate bene della pellicola in sei scomparti . Separate i tuorli dagli albumi e metteteli uno in ogni parte della vaschetta ricoperta di pellicola, poi fateli congelare in freezer.
Circa mezz'ora prima che gli ospiti arrivino, stendete la pasta con la macchinetta, fino ad arrivare alla penultima tacca, disponetevi sei mucchietti di ricotta (circa un cucchiaio abbondante) lasciando un incavo al centro nel quale sistemerete il tuorlo congelato. Chiudete bene i ravioloni facendo uscire bene l'aria e sistemateli nella parte più fredda del frigo.
Al momento di servire, cuocete i ravioli (pochi per volta, se non addirittura ad uno ad uno) per 3 minuti da quando riprende il bollore e conditeli con burro fuso, salvia e parmigiano. Il tuorlo deve restare morbido e cremoso.
Non fatevi spaventare dalla apparente complessità, la ricetta richiede solamente un po' di attenzione, ma il risultato è sorprendente!!

1 commento:

  1. Fatto oggi, molto buono, grazie per la ricetta ;-)
    Certo era un po' più rustico del tuo in foto ma "mooooolto squisito"!

    RispondiElimina

cosa ne pensi?