Follow by Email

domenica 11 novembre 2012

Dedicato a Oristano


Questo post lo dedico a tutti i miei amici Oristanesi (lo sapete che le mie origini sono quelle) e a mia mamma, che ha l'abitudine di preparare questa insalata di bocconi (per i non sardi: le chiocciole di mare, quelle con le punte) che io ho leggermente rivisitato. Forse per i puristi sarà una bestemmia. Lo so che chi apprezza questo mollusco ama il rituale che c'è dietro, prendere il boccone dall'acqua ancora calda e tirarlo fuori con lo stecchino cercando di farlo uscire intatto senza rompere la parte finale, considerata la più prelibata ma anche la più delicata, essendo di consistenza completamente diversa dalla prima che resta un po' callosa.
Mia madre invece ha l'abitudine di pulirli tutti (operazione che va fatta a caldo proprio per evitare la rottura del boccone) e servirli conditi semplicemente con olio, sale e aceto. La mia variante prevede l'aggiunta di sedano fresco, che conferisce freschezza e corpo a un piatto che ha molto carattere e potrà essere molto apprezzato dai vostri ospiti, specialmente quelli che amano la cucina tradizionale di mare.

Le dosi per quattro persone sono le seguenti: mezzo chilo di bocconi e un mazzo di sedano, olio, sale e aceto bianco.
Prima di tutto dovrete procurarvi i bocconi. Per quanto mi riguarda, a Oristano c'è un posto vicino a "mare morto" (i miei amici capiranno...) dove andavamo sempre a prenderli con mio padre. Non sono i bocconi con le punte ma quelli più "ciccioni", che si trovano adagiati mollemente sulla sabbia in neanche mezzo metro di acqua. Con mio babbo si andava nel pomeriggio e in un'ora circa riuscivamo a prenderne una bella quantità, pronti da bollire.
Ma capisco che non capita dappertutto di poter avere la materia prima a disposizione in natura, quindi credo che un mercato comunale sia una scelta assolutamente valida. Del resto è anche la mia, oramai.
Tornando a noi, prendete i bocconi e sciacquateli, poi copriteli abbondantemente di acqua e conditeli con un pugno abbondante di sale (non lesinate e non abbiate paura che sia troppo, un pugno bello pieno!). Portate a bollore e contate 15' da quando inizia a bollire. Il tempo di cottura è fondamentale, se li lascerete meno o di più non riuscirete a farli uscire per intero. Fidatevi, il tempo che vi sto dando è perfetto.
Una volta cotti, sgusciateli a uno a uno lasciandoli nell'acqua, senza scolarli, eliminate la parte dura e sistemateli in una ciotola. Lavate il cuore del sedano, tagliatelo a fettine e mescolatelo ai bocconi, poi condite l'insalata con olio di buona qualità, sale e aceto di vino.
Fate riposare e raffreddare in frigo prima di servirli come antipasto, ma ricordatevi di tirarli fuori un po' prima.
E ora farò vedere la ricetta a mia madre e vi dirò cosa ne pensa.....

Nessun commento:

Posta un commento

cosa ne pensi?