Follow by Email

venerdì 16 novembre 2012

Il gusto della normalità


Che sapore ha una la cucina "normale"? Spesso pensiamo al mangiare quotidiano come a un dovere, una necessità. A me piace molto ascoltare i discorsi degli altri quando mi trovo nei posti più impensati, sul bus, dal medico, alle poste, e tante volte mi è capitato di sentire persone che lamentavano di non avere mai idee per cena e di cucinare sempre le stesse cose. Eppure basta davvero poco, è più questione di organizzarzione che altro. La cucina quotidiana, se ben organizzata, può diventare estremamente piacevole, un vero comfort food, che vi lascerà contenti, oltre che sazi.
E allora ecco che oggi vi propongo un classico dei classici: polpettone con il puré di patate.

Confesso che polpette e polpettoni sono la mia insana passione. Li preparo in quantità enormi e li surgelo pronti da cuocere. La ricetta del mio polpettone, quello che vedete in foto, è la seguente:
500 gr di carne macinata (quella che preferite: manzo, maiale, anche pollo va bene)
200 gr di pane grattugiato
mezzo bicchiere di latte
1 uovo
50 gr di grana grattugiato
prosciutto cotto e formaggio dolce per il ripieno
1 carota, 1 cipolla piccola, 1 costa di sedano
1 bicchiere di vino rosso
brodo o acqua
passata di pomodoro
sale, pepe

Mettete il pane grattugiato nel mixer e bagnatelo con il latte, poi aggiungete la carne, il formaggio, l'uovo e il sale. Azionate la macchina finché gli ingredienti non saranno amalgamati, poi stendete il composto sopra un foglio di carta forno con le mani bagnate, dovrete ottenere un rettangolo abbastanza grande. Sistemate ordinatamente nel centro il prosciutto cotto e il formaggio e arrotolate stretto aiutandovi con la carta e sigillando i bordi e le estremità con le mani. Arrotolatelo stretto dentro la carta, poi sistematelo così "vestito" in una pirofila da forno. Se ne preparete due, uno lo potrete surgelare così com'è, pronto da cuocere.
Aggiungete un filo di olio, le verdure tagliate  a pezzi e fate cuocere nel forno per 10', aggiungete il vino, fate evaporare altri 10', poi aggiungete un bicchiere colmo di brodo o acqua. Ricordatevi di salare le verdure. Lasciate cuocere ancora 20 minuti, poi togliete dal forno e frullate il sugo con due cucchiai di passata di pomodoro ristretta 5' minuti sul fuoco.

Accompagnatelo con un puré leggero senza burro né latte, solo patate bollite frullate con olio, sale e poca acqua di cottura e un'insalatina mista condita semplicemente con olio, sale e aceto balsamica.
Non è buonissima la normalità?


Nessun commento:

Posta un commento

cosa ne pensi?