Follow by Email

giovedì 9 febbraio 2012

Decalogo della pasta sfoglia

Vi piacciono le torte salate? A Cookinglaura da morire! E poi spesso risolvono situazioni in cui non si ha tempo e voglia di cucinare qualcosa di elaborato ma si vuole ottenere comunque qualcosa di veramente buono e (di solito) gradito a tutti.
La pasta sfoglia è uno di quei pochi prodotti che consiglio di usare già pronta, anche già stesa. Se infatti non avete dimestichezza con gli impasti, una buona dose di pazienza e almeno un intero pomeriggio libero, la pasta sfoglia in casa non fa per voi.


Anche con quella pronta, però, dovrete avere qualche accorgimento IMPORTANTISSIMO per la buona riuscita del piatto. Seguite il mio decalogo della pasta sfoglia:
1. Scegliete una buona marca di pasta sfoglia se volete essere sicure del risultato. Risparmiare 50 centesimi potrebbe farvi fare una figuraccia;
2. Preferite quella già stesa e non surgelata, è tutto molto più faciele non dovete neppure comprare la carta forno;
3. Non lavoratela, srotolatela delicatamente e adagiatela nella teglia. Non dovrete fare altro;
4. Non riempitela con ripieni caldi o comprometterete la vostra quiche;
5. Non riempitela con ripieni troppo liquidi perchè la ammollerete;
6. Tenete in frigo la preparazione pronta, anche con il ripieno, il più possibile prima di infornarla;
7. Se non vi piace il colore pallido, pennellate la superficie con tuorlo d'uovo. Se vi piace, decorate con semi di sesamo, papavero, etc...
8. Infornatela a 200° in forno caldo, anzi, caldissimo!
9. Se avrete fatto tutto per benino, la pasta cotta dovrà risultare sfogliata e non compatta e umida;
10. Gustate la vostra torta salata ancora tiepida....


Cosa ne pensate? Nulla di più semplice. E tutti, ma proprio tutti apprezzeranno.


PS: lo strudel salato nella foto è ripieno di verdure saltate in padella (zucchina, cipolla, zucca, carciofi), prosciutto cotto e formaggio dolcesardo.

1 commento:

  1. 10 cose da tenere bene a mente ;) io adoro le torte salate!

    RispondiElimina

cosa ne pensi?