Follow by Email

lunedì 21 febbraio 2011

Tattari manna



Il post di oggi è dedicato ai Cagliaritani e all'eterna loro rivalità con i Sassaresi. Per chi non fosse sardo, un po' come Pisani e Fiorentini, ma meno accaniti.
Io sono di Oristano, quindi la cosa non mi tocca più di tanto e mi fa anche un po' ridere, ma a Cagliari (e soprattutto a Sassari) pare che sia molto sentita.

Comunque l'obiettivo di oggi sarà di far apprezzare ai Cagliaritani un prodotto tipicamente sassarese, la ricotta mustia, una ricotta salata e affumicata ma più tenera e meravigliosamente saporita. Darà un aroma particolare a qualunque piatto e la ricetta che vi suggerisco oggi è una pasta a temperatura ambiente, o poco tiepida, condita con pomodoro, melanzane, basilico, olive nere e ricotta mustia. Si, lo so, sono ingredienti estivi e forse in questo caso predico bene e razzolo male, ma concedetemelo... non ve ne pentirete.

Cuocete la pasta, scolatela al dente e raffreddatela (ma non del tutto, altrimenti la "laverete" anche dal sale) sotto il getto di acqua fredda. Mentre la pasta cuoce, fate saltare una grossa melanzana tagliata a piccoli cubetti con uno spicchio di aglio intero, aggiungete un poco di acqua per renderla tenera, salate e mettete da parte.
In una ciotola capiente mescolate la melanzana, le olive denocciolate e tagliate a rondelle, il basilico spezzato con le mani, qualche cubetto di pomodoro, abbondante olio do oliva e la ricotta mustia spezzettata con le mani. Aggiungete la pasta e mescolate delicatamente. Fate riposare qualche ora a temperatura ambiente per permettere agli ingredienti di amalgamarsi e poi...Siamo tutti Sassaresi!

Nessun commento:

Posta un commento

cosa ne pensi?